Dove l'ingegneria incontra la natura

RAPPORTO IDROLOGICO DALLA DIGA

Volume Invaso (max 33.060.000) 8.284.691 m³
Volume Invaso in % 25.06%
Livello dalle ore 00 -18 cm
Temp. Lago 14,3 °C
Litri Potabilizzati 759.52 l/sec

NATURA INGEGNERIA ED ECOSOSTENIBILITA’

Un perfetto esempio di equilibrio tra ingegneria umana e ambiente. Un posto bellissimo, che unisce l’utilità alla bellezza di un luogo da visitare. È la diga di Ridracoli, lo sbarramento artificiale del Fiume Bidente e del Rio Celluzze, che dagli anni ’80 fornisce acqua ad un milione di persone della Riviera Romagnola e della pianura. Si trova nel comune di Bagno di Romagna, sull’Appennino Romagnolo (provincia di Forlì-Cesena) ad un altezza di 557 metri dal livello del mare, e rappresenta un piccolo angolo di paradiso, dal forte impatto turistico e ambientale con numerose opportunità di svago.

L’invaso realizzato tra il 1974 e il 1982, si allunga su tre chilometri dalla bellezza indiscutibile dentro il Parco nazionale delle foreste Casentiesi (tra monte Falterona e Campigna) che ospita daini e caprioli. Una bellezza di flora e di fauna che non rimane nascosta ma che si può vedere da vicino grazie ai percorsi organizzati, resi ancora più agevoli dalla presenza di comode zone di sosta. Una passeggiata nel verde che conduce sino al Rifugio Ca’di Sopra, completamente ristrutturato e con una vista mozzafiato su prati e pascoli.

Ma la diga di Ridracoli non offre solo svaghi “di terra” ma anche suggestivi attraversamenti in alcuni punti del lago. Primavera ed estate sono le stagioni giuste per salire su battelli a propulsione elettrica e fare un giro oltre che praticare la pesca sportiva.

E per i più piccoli spazio al divertimento del cinema in 3D comodamente situato dentro il Borgo di Ridracoli, e alla visita all’Idro Ecomuseo delle Acque di Ridracoli. Si tratta di un museo molto curioso ed esplicativo che per le sue caratteristiche, nel 2006, ha ricevuto una nomination all’European museum of the year award, classificandosi alla posizione numero 18. Un ottimo risultato se si pensa che il premio ha coinvolto musei di tutto il mondo!

Oltre le sue bellezze e le occasioni di svago, Ridracoli è oggi l’invaso artificiale che serve gran parte della Romagna. Città come Rimini, Riccione, Cattolica, Milano Marittima e Cesenatico con il loro “carico” turistico non potrebbero fare a meno di questo bacino potabile!
Di certo, i cinquanta comuni della Romagna che pensarono a questo sistema di approvvigionamento delle acque già dall’inizio degli anni ’60, non potevano immaginare in cosa si sarebbe trasformato il complesso!
E nemmeno potevano immaginarlo i romani dell’imperatore Traiano che nel II secolo d.C. pensarono ad un acquedotto, in zona, che portava acqua sino a Ravenna.

Oggi è una bellissima realtà con tante possibilità educative e di divertimento, pensato per tutta la famiglia!
(Ringraziamo tutto lo staff del sito www.info-alberghi.com per la generosa collaborazione offerta per completare diverse sezioni del sito, tutti molto gentili e disponibili)