La sicurezza



Controllo e sicurezza della diga

La diga di Ridracoli viene costantemente controllata attraverso ben 900 punti di misura! Sono postazioni che si trovano lungo tutta la diga e che servono per monitorare sia la sua struttura sia la roccia di fondazione della stessa.
Sono circa 230 gli strumenti impiegati per realizzare queste misure, sensibili e capaci di rilevare ogni piccola anomalia o mal funzionamento del sistema “diga”.
I rilevamenti vengono realizzati tre volte al giorno grazie ad un sistema di lettura centralizzata e automatizzata. Dopo la lettura i dati vengono automaticamente registrati attraverso un sistema computerizzato molto sofisticato e sicuro che si trova all’interno della casa di guardia.
Si tratta di un sistema intelligente, visto che è in grado di verificare in tempo reale, dopo la lettura dei numeri, se c’è qualcosa che non va. In caso di anomalia scatta un allarme. È un sistema di controllo che non dorme mai e che assicura oltre che all’ottimo funzionamento della diga anche la sicurezza delle case e delle persone che vivono a valle.

Tipologia di misura

Strumento utilizzato

Unità di misura

Temperatura aria e acqua

5 termometri elettrici superficiali

Gradi Centigradi

Livello dell’invaso

Bilancia dinamometria

Metri su livello mare

Temperatura del calcestruzzo

47 termometri elettrici annegati nel calcestruzzo

Gradi Centigradi

Deformazione della struttura

69 estensimetri elettroacustici a corda vibrante

Micron

Tensione

18 capsule tensiometriche

Kg/cm2

Movimento dei giunti

29 teledialtometri e 166 coppie di sedi per calibri esensimetrici

mm

Spostamenti fra corpo diga e fondazione, tra fondazione e roccia

4 pendoli diretti, 7 pendoli rovesci e 3 coppie di livelli a vasi comunicanti

mm